GE.NE.SYS. GIS

"il GIS tutto italiano"

La conosciutissima serie di prodotti GE.NE.SYS. ha visto la luce nei primi anni novanta, quando nei personal computer di mezzo mondo imperversava il sistema operativo MS DOS.
In quegli anni, da una intuizione di Franco Pioli e dalla competenza di Franco Bartolini, nasce un software denominato “plotter-draw” in grado di disegnare oggetti vettoriali georeferenziati su una mappa raster acquisita mediante scansione di documento cartaceo.
scatolaIl mouse non aveva ancora visto la luce ed i comandi venivano impartiti esclusivamente da tastiera, in seguito integrata dalla possibilità di utilizzare una tavoletta grafica con puntatore ottico.
L’avvento di sistemi operativi ad interfaccia grafica, monitor ad “alta” risoluzione e mouse efficienti ha rivoluzionato, nel corso di pochi anni, le modalità di inserimento dei dati geografici.
Mentre in tutto il mondo, a venti anni dalla sua prima incisione, riecheggiavano nuovamente le note di Start Me Up dei Rolling Stones che facevano da colonna sonora al lancio di Windows95, si costituiva la GEOPROGETTI INFORMATICA srl.
La società rispondeva alle esigenze di lavoro del già esistente Studio Tecnico Associato GEOPROGETTI e viveva di luce propria realizzando e commercializzando software professionali, primo fra tutti “GE.NE.SYS. plus” (General Network System).
“GE.NE.SYS. plus” era il software GIS interamente italiano in grado di rigenerare contemporaneamente a monitor o su plotter migliaia di cartografie raster, cosa impossibile per la maggior parte dei software concorrenti dell’epoca.
Negli anni successivi saranno progettate numerose estensioni ed applicazioni che ne amplieranno sempre più le potenzialità di utilizzo, facendolo divenire uno strumento di supporto alla progettazione, monitoraggio, analisi e gestione di tutte le attività inerenti il territorio o i manufatti su esso persistenti.
Nel frattempo ArcView (Esri, 1995) con la sua interfaccia grafica rendeva più facile l’utilizzo dei file elaborati dal ben più complesso ArcInfo (sviluppato da Esri nel 1982!). GEOPROGETTI fece in modo che le sue applicazioni fossero compatibili, oltre che con i formati di database più diffusi, anche con lo shapefile, rilasciando una nuova versione del suo software di punta che assumerà la denominazione di “GE.NE.SYS. shp”.
“GE.NE.SYS. shp” è stato distribuito in migliaia di copie ed ha trovato applicazione in numerosi SIT (Sistemi Informativi Territoriali) di vari settori, sia pubblici che privati: dalla pianificazione urbanistica alle reti tecnologiche, dal monitoraggio di flotte al facility management, dalla pianificazione energetica alle valutazioni di impatto ambientale.
GE.NE.SYS.shp, grazie alla semplicità d'uso e alle notevoli funzionalità dell’applicazione, ha permesso alla società di raggiungere una vasta utenza avvicinando al settore migliaia di tecnici e professionisti.

Fra le prime società italiane GEOPROGETTI riconosce Internet come la naturale evoluzione del prodotto informatico destinato ai personal computer e già a partire dalla fine degli anni 90, lancia la soluzione i-GIS che permette la pubblicazione di dati geografici su piattaforma web (webGIS) attraverso il motore Open Source MapServer.
Ed è proprio al mondo Open Source che GEOPROGETTI ha sempre guardato con attenzione sin dall’inizio della sua attività, considerandolo la naturale evoluzione della propria politica aziendale volta alla diffusione dei sistemi informativi geografici.
A questo proposito ci preme ricordare che GEOPROGETTI ha costantemente offerto il proprio software ed il soggiorno ai partecipanti dei numerosi corsi di formazione che ha tenuto in tutti questi anni nella sede di Grosseto.

Oggi GE.NE.SYS. non è più supportato da GEOPROGETTI che ne consente comunque l’utilizzo da parte di chi lo preferisce ai numerosi prodotti di libera distribuzione presenti sulla rete Internet.
La professionalità acquisita durante l’esperienza GE.NE.SYS. ha permesso a GEOPROGETTI di continuare ad espandere le sue attività nell'ambito dell'informazione geografica e della gestione territoriale ed a produrre soluzioni software per specifiche esigenze (installazioni energetiche, office automation, facility management, database gestionali in genere) interconnesse o meno con il mondo GIS.

GEOPROGETTI, con lo scopo di ridurre i costi per il Cliente, utilizza quasi esclusivamente piattaforme open source come QGIS, gvSIG, GRASS GIS e altri analoghi software.

/* this is another Geoprogetti srl site */

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.